Trasporto Pubblico Locale

A partire dalla L.R. n. 65 del 29/12/2010 la Regione Toscana ha dato avvio alla procedura di gara per l’assegnazione dei servizi di TPL nell’Ambito Territoriale Ottimale regionale (ATO).
Su questa procedura è pendente presso il Consiglio di Stato il contenzioso aperto da entrambi i concorrenti Mobit Scarl e Autolinee Toscane e lo stesso Consiglio di Stato ha sospeso il giudizio, disponendo la rimessione alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea su talune questioni pregiudiziali d’interpretazione del Regolamento Europeo n. 1370/2007.
In attesa dela definizione del contenzioso la Regione ha affidato- per il biennio 2018-2019 – il servizio di TPL direttamente a ONE scarl attraverso il cosiddetto “Contratto Ponte”.

La Provincia collabora con la Regione Toscana nel controllo e nella gestione a livello territoriale provinciale del contratto di TPL.
Il Servizio Trasporti fa parte insieme al Comune di Carrara, al Comune di Massa e all’Unione di Comuni Montana Lunigiana, dell’Ufficio Territoriale Provinciale che svolge le funzioni di programmazione e controllo dei servizi di TPL di competenza sul territorio in forma associata secondo gli “Indirizzi operativi per la gestione associata” forniti dalla Regione nella seduta della Conferenza Permanente dell’11/12/2015.

La Provincia presiede, come membro dell’Ufficio Territoriale insieme ai Comuni di Carrara e Massa, il Gruppo Tecnico Territoriale (GTT), quale articolazione operativa del Comitato Tecnico di Gestione del Contratto, secondo quanto previsto dall’art. 26 del medesimo contratto, coordinando altresì l’attività programmatoria degli altri enti locali e coadiuvando la Regione nella gestione contrattuale per la parte dei servizi che sono eserciti nei territori di riferimento, in particolare riguardo alle modifiche del programma di esercizio, alla gestione tariffaria ed al controllo del prodotto chilometrico.
Effettua sopralluoghi congiunti con gli Enti preposti e con l’azienda necessari e preventivi alla discussione delle proposte di modifica del servizio da discutere in GTT.

La Provincia assicura la programmazione e lo svolgimento del Servizio di Vigilanza del TPL a livello territoriale in coordinamento con i nuclei ispettivi comunale e regionale.

Gestisce i Reclami TPL, anche provenienti dalla Regione Toscana.

Pubblicato: 31 luglio 2018Ultima modifica: 21 febbraio 2019