Esplora contenuti correlati

Programmazione Territoriale – PTC

Ai sensi dell’art. 12 della L.R. n. 65/2014 “nel rispetto del PIT e in conformità con i suoi contenuti di piano paesaggistico, ai sensi dell’articolo 145, comma 4, del Codice, la provincia approva il PTC, i piani e i programmi di settore nonché gli atti di programmazione provinciali comunque denominati “.

Il Servizio si occupa principalmente di:

Curare i procedimenti per la predisposizione e l’approvazione del Piano Territoriale di Coordinamento (PTC), per le relative varianti e per l’aggiornamento del Quadro Conoscitivo. Effettuando altresì l’attività di monitoraggio dell’attuazione del piano.

Assicurare l’assistenza tecnica ai Comuni e all’Unione dei Comuni (UCM Lunigiana) della Provincia che ne facciano richiesta, nella redazione e gestione dei propri Strumenti Urbanistici e nella loro attività di valutazione in riferimento al PTC, nello spirito di collaborazione tra Enti e prioritariamente per le attività da esercitarsi in forma associata.

Predisporre contributi tecnici, osservazioni e pareri nelle fasi di formazione (avvio del procedimento, adozione e approvazione) degli atti di Governo del Territorio – Strumenti di Pianificazione Territoriale e Strumenti di Pianificazione Urbanistica – e loro varianti, secondo le disposizioni procedurali previste dalla Legge Regione Toscana n. 65/2014.

Si ricorda che, ai sensi dell’art.10, sono strumenti della pianificazione territoriale: il piano di indirizzo territoriale (PIT), il piano territoriale di coordinamento provinciale (PTCP), il piano territoriale della città metropolitana (PTCM), il piano strutturale comunale (PS), il piano strutturale intercomunale (PSI). Sono invece strumenti della pianificazione urbanistica: il piano operativo comunale (POC), i piani attuativi, comunque denominati.

L’Ufficio inoltre partecipa:

alle Conferenze di Copianificazione ai sensi della L.R.T. 65/2014 e ss.mm.ii. nei casi di:

  • Adozione/approvazione piani strutturali intercomunali;
  • Pianificazione comunale che comporta impegno di suolo non edificato all’esterno del perimetro del territorio  urbanizzato;
  • Pianificazione comunale che riguarda grandi strutture di vendita e medie strutture di vendita;
  • Costituzione del territorio rurale di cui all’art. 64 comma 1 lett.d) e in caso di interventi di Ristrutturazione Urbanistica che comportano la perdita della destinazione d’uso agricola verso altre destinazioni;
  • Applicazione delle disposizioni transitorie di cui agli artt. 227, 229, 231, 235, 238 e 244 che riguardano atti/piani adottati/approvati prima dell’entrata in vigore della L.R.T. n. 65/2014;

alle Conferenze Paesaggistiche ai sensi dell’art. 31 della L.R.T. n. 65/2014 e ss.mm.ii.

al Tavolo Tecnico a supporto dell’attività della Conferenza Paritetica Interistituzionale, convocabile al fine di risolvere eventuali possibili profili di incompatibilità/contrasto tra il PTC e lo strumento di pianificazione approvato da un’altra amministrazione, o tra quest’ultimo e le disposizioni della L.R.T. n. 65/2014, dei relativi regolamenti di attuazione, nonché delle norme ad essa correlate.

agli Accordi di Pianificazione nei casi in cui si renda necessario, ai fini del coordinamento degli strumenti della pianificazione territoriale, definire o variare contestualmente almeno due di essi.

Esprime pareri in riferimento a:

  • Valutazioni Ambientali Strategiche (V.A.S.) ai sensi della L.R.T. n. 10/2010 e ss.mm.ii.
  • Procedure di V.I.A. Regionale ai sensi del D.Lgs. 152/2006 e L.R.T. 10/2010  e ss.mm.ii.
  • Istanze per il rilascio di Autorizzazione Unica Energetica ai sensi della L.R.T. n. 39/2005.
  • Istanze per il rilascio di Autorizzazione Unica Ambientale (A.U.A.) ai sensi del D.P.R. n. 59/2013.

Redige contributi per il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ai sensi dell’art. 81 del D.P.R. 616/77 e D.P.R. 383/94 e ss.mm.ii.

Verifica le procedure in materia di abusi edilizi, esercitando le competenze sull’attività urbanistica-edilizia che gli derivano dalla L.R.T. n. 65/2014, artt. 193-196, ai fini dell’esercizio del potere sostitutivo nei confronti dei comuni.

Verifica, sulla base del monitoraggio degli strumenti di pianificazione territoriale e urbanistica effettuato dall’Osservatorio Paritetico della Pianificazione, il perseguimento delle finalità di cui al Titolo I, Capo I della L.R.T. n. 65/2014.

Ulteriori informazioni:

Arch. Marco Nieri
Responsabile Serv. Programmazione Territoriale – Espropri – Ambiente
Tel. 0585/816406
E-mail: m.nieri@provincia.ms.it

Quando: dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 13:00. Solo su appuntamento

Pubblicato: 02 luglio 2007Ultima modifica: 14 marzo 2019