Sp5 Bassa Tambura (Massa): 500 mila euro per consolidare il versante e prevenire nuove frane

Entra nel piano delle opere triennali della Provincia di Massa-Carrara l’intervento per consolidare il versante e prevenire le frane lungo la Sp 5 Bassa Tambura, nel comune di Massa: il presidente della Provincia, Gianni Lorenzetti, ha infatti firmato in questi giorni il decreto con il quale vengono modificati gli schemi del Documento unico di programmazione che contiene di fatto il piano stesso.

Adesso lo schema passerà alla valutazione e approvazione del consiglio provinciale.

Il finanziamento era stato concesso nei mesi scorsi dalla Regione Toscana a seguito della richiesta che l’ente di Palazzo Ducale aveva presentato sulla base del Dods 2021, il Documento operativo che annualmente definisce finalità e obiettivi di intervento per la difesa del suolo come previsto dalla legge regionale 80 del 2015.

La somma assegnata alla Provincia, disponibile grazie a un decreto dirigenziale della Regione, è stata suddivisa dalla stessa con  in tre annualità: 50 mila euro nel 2021, 300 mila nel 2022 e 150 mila nel 2023.

Si tratta di un ulteriore passo in avanti nel percorso che l’amministrazione provinciale aveva iniziato nel 2019 quando aveva chiesto e ottenuto, sempre sulla base del Dods, un finanziamento di circa 38 mila euro, usato per affidare due incarichi: il primo per la progettazione definitiva ed esecutiva dell’intervento, il secondo per indagini geognostiche e relazione geologica.

Con questa ulteriore somma si interverrà nella zona già oggetto di precedenti lavori sul piano stradale: le nuove opere riguarderanno stavolta il versante dove verrà posizionata una palificazione berlinese in grado quindi di consolidare il fronte e prevenire nuove frane.

Pubblicato: 25 agosto 2021