Scuole superiori: 60 mila euro dalla Provincia per le verifiche sui soffitti

Partiranno nei prossimi mesi i controlli e le verifiche sui soffitti di sei edifici che ospitano altrettante scuole superiori del territorio apuano: il Servizio Fabbricati della Provincia di Massa-Carrara sta infatti incontrando in questi giorni le due ditte, scelte all’interno dell’elenco, messo a disposizione dal ministero, tra quelle che hanno i requisiti e alle quali sono in corso gli affidamenti dei lavori.

Si tratta di verifiche di secondo livello, che prevedono l’uso di strumentazione apposita, come le termo camere, in grado di eseguire un check-up  dettagliato dei soffitti e del materiale laterizio il cui cedimento è la causa di possibili parziali distacchi di materiale, come avvenuto di recente nel liceo Pascoli di Massa.

Le risorse finanziarie, 60 mila euro, la Provincia se le è garantite partecipando, nello scorso autunno all’apposito bando pubblicato dal Ministero, e permetteranno di monitorare questi edifici: gli istituti Toniolo, Meucci, Salvetti e il liceo Pascoli di Massa, l’istituto alberghiero di Marina di Massa e il liceo Montessori di Marina di Carrara.

 

“Questi interventi sono il segno che da parte nostra c’è la massima attenzione, per quello che possiamo fare, per quanto riguarda la sicurezza delle scuole che gestiamo – ha dichiarato il presidente della Provincia, Gianni Lorenzetti. Lo avevamo preannunciato nei giorni scorsi, nel momento dell’emergenza del Pascoli, che saremo partiti con le verifiche di secondo livello e che gli uffici si stavano attivando in tal senso. È anche la dimostrazione che non ci si limita a rimarcare che la Provincia non ha risorse necessarie nel bilancio per far fronte alle esigenze dell’edilizia scolastica, portando queste richieste sia sui tavoli regionali che nazionali, ma che stiamo attenti a cogliere ogni occasione che si presenti con ogni bando che viene attivato.

Proprio questa estrema attenzione nei mesi scorsi ci ha permesso di intercettare fondi per 244 mila euro su quelli che erano i residui del precedente bando 2015-2017 relativo alla sicurezza dei soffitti”.

Grazie a questa operazione a fine 2019 la Provincia ha potuto assegnare i lavori per intervenire in quattro scuole: gli istituti Zaccagna di Carrara (36 mila euro) e Fiorillo di Marina di Carrara (50 mila euro), il liceo Gentileschi di Carrara (83 mila euro) e l’istituto Belmesseri di Pontremoli (75 mila).

“Sempre sul versante sicurezza – ha concluso Lorenzetti – i nostri tecnici sono al lavoro in questi giorni per partecipare al bando del Ministero dell’istruzione per interventi di adeguamento delle scuole alla normativa antincendio, per complessivi 98 milioni, di cui sei assegnati alla Regione Toscana. Le risorse prevedono l’assegnazione del 70% ai comuni e del 30% alle Province. Cercheremo di assicurarcene il più possibile sulla base dei requisiti previsti per la formazione della graduatoria”.

Pubblicato: 29 gennaio 2020