Orientamento: finanziato il progetto Prometeo

Migliorare l’orientamento personale e professionale degli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado, contrastare la dispersione scolastica, contribuendo in modo sensibile ad attenuare il disallineamento tra le competenze professionali formate e le esigenze delle aziende: è questo il principale obiettivo del progetto Prometeo che la Provincia di Massa-Carrara aveva presentato nelle settimane scorse all’interno del bando Azione province giovani promosso dall’Unione delle province italiane e che è stato finanziato con la somma di 50 mila euro.

La notizia  l’ha data il presidente della Provincia, Gianni Lorenzetti, nel corso dell’ultimo consiglio provinciale illustrando la variazione di bilancio che riguardava, tra le altre cose, proprio la necessità di aumentare la voce entrate e quella delle uscite nel conto del 2022.

“Quello di ricercare risorse era uno degli impegni che ci eravamo presi – ha detto Lorenzetti – con la firma del protocollo di intesa sull’orientamento e la formazione che avevamo firmato nel mese di ottobre con le aziende Baker Hughes e Aero Service Technologies Italy, la Fondazione Istituto Tecnico Superiore Prime, la Confindustria Livorno Massa Carrara e l’Ufficio scolastico territoriale di Lucca e Massa-Carrara.

Il finanziamento ci consente adesso di sostenere e concretizzare le azioni  necessarie che derivano da quel protocollo”.

Prometeo ha come partener, oltre alla Provincia, la Camera di Commercio della Toscana Nord ovest, il Consorzio per la Zona Industriale Apuana, l’Istituto Tecnico Superiore “Fondazione ITS Prime” e l’Istituto Zaccagna- Galilei di Carrara. Al progetto parteciperanno inoltre, in sinergia con i partner, l’ Ufficio Scolastico Provinciale  di Lucca e Massa Carrara, la Consulta Studentesca Provinciale di Lucca e Massa Carrara e l’Istituto Dirpolis della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

Le azioni riguarderanno sia l’orientamento in entrata che l’orientamento in uscita relativamente ai percorsi presso gli istituti tecnico/professionali.

 

Orientamento in entrata

Interessa le classi terze delle scuole secondarie di primo grado: alcune aziende individuate quali eccellenze del territorio svolgeranno giornate informative presso 6 istituti al fine di sensibilizzare verso le opportunità lavorative in uscita dalle scuole tecniche del territorio

Gli alunni che si dimostreranno interessati si recheranno in visita, con le proprie famiglie, presso gli stabilimenti aziendali.

 

Orientamento in uscita

L’attività è rivolta alle classi quarte e quinte della scuola secondaria di secondo grado e si svilupperà in un percorso finalizzato a potenziare negli alunni le capacità di autoconoscenza e di autovalutazione, per favorire una migliore riuscita scolastica e una maggiore competenza critica di scelta.

Verranno promossi open day con alcune Fondazioni Istituti Tecnici Superiori da svolgersi sul territorio provinciale. Attraverso questi incontri gli ITS svolgeranno un’attività di informazione sui corsi attivati e sulle opportunità di lavoro post diploma ITS. Verranno inoltre realizzate visite all’interno delle eccellenze produttive dei settori interessati dagli ITS coinvolti.

L’attività di “Orientamento in uscita” si propone in particolare di aiutare gli alunni a maturare una scelta consapevole degli studi e del lavoro post-diploma, affiancando quella già prevista e gestita dai singoli istituti scolastici con lo specifico orientamento informativo verso tutte le opportunità e le iniziative per effettuare una scelta post diploma consapevole, aggiungendo in questo caso un percorso riguardo all’offerta formativa degli Istituti Tecnici superiori, un biennio post diploma in grado di favorire l’incontro tra la reale domanda e l’offerta di figure tecnico professionali di elevato livello.

Pubblicato: 01 dicembre 2022
torna all'inizio del contenuto