La nuova agenda europea sulla disabilità. Presentazione

Sarà presentato sabato prossimo 24 aprile 2021, alle ore 17, in videoconferenza, il Documento sulla Strategia dell’Unione Europea sulla disabilità 2021-2030: ad illustrarlo, invitato dalla Consulta provinciale delle persone con disabilità, sarà l’eurodeputato Brando Benafei, capodelegazione del Partito Democratico al Parlamento europeo, che da tempo è impegnato sul tema dell’inclusione sociale dei soggetti fragili.

“Si tratta di un testo che era molto atteso – ha dichiarato il presidente della Consulta Pier Angelo Tozzi – e la prima lettura del testo ha confermato le aspettative che gli addetti ai lavori stavano aspettando.

Nell’Unione sono circa 87 milioni le persone che hanno una qualche forma di disabilità e oltre la metà di loro si sente discriminata, per questo motivo un Documento che impegna gli Stati dell’Unione a dare risposte chiare alla situazione esistente è estremamente impostante”.     

Il Documento si fonda sull’attuazione, nell’Unione Europea, della Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità e individua il raggiungimento di obiettivi determinanti per la qualità della vita delle Persone con Disabilità. Particolare attenzione viene posta al  diritto di voto, nello specifico per consentire l’esercizio del diritto viene chiesta una modifica della legge elettorale dell’Unione.

“La Strategia Europea – ha concluso Tozzi –  contiene proposte volte a migliorare in modo significativo la vita dei cittadini disabili  in molti settori, come l’occupazione, l’accessibilità, l’inclusione sociale, l’istruzione, la sistemazione abitativa e l’inserimento lavorativo. Sono cambiamenti indispensabili per garantire in tutti gli Stati Membri le medesime opportunità di partecipazione, a parità di condizioni con gli atri, nel pieno rispetto dei Diritti sanciti dalla Convenzione ONU. Si apre adesso il tempo dell’attuazione, gli obiettivi infatti potranno essere raggiunti solo attraverso interventi sia a livello  nazionale che europeo, gli  Stati Membri sono chiamati a  impegnarsi a fondo per concretizzare le azioni indicate”.

Per partecipare alla videoconferenza è necessario richiedere il link di collegamento inviando una mail a: pierangelotozzi@alice.it

Pubblicato: 20 aprile 2021