Istituto Salvetti (Massa): il presidente incontra docenti e studenti

Lo situazione dell’intervento sulla ex media Alfieri di Massa per i nuovi spazi da destinare all’Istituto Salvetti e lo stato della palestra dell’Istituto Barsanti: sono stati questi gli argomenti sollevati da studenti e docenti nel corso dell’incontro richiesto con il presidente della Provincia, che si è svolto stamani a Palazzo Ducale.

Al centro dell’incontro, quindi, la fame di aule e spazi da parte del Salvetti che attende la soluzione del problema che passa dalla ristrutturazione dell’immobile attuale sede della Master.

Il presidente Lorenzetti, dopo aver ripercorso brevemente la storia dell’ente che in questi ultimi anni ha dovuto fare i conti con l’assoluta mancanza di risorse finanziarie, si è soffermato sui vari passaggi che hanno portato ad individuare la soluzione del problema attraverso la convenzione con il comune di Massa che prevede la cessione dell’ex caserma dei carabinieri di Massa in cambio della ex scuola media Alfieri e la successiva ristrutturazione dell’immobile. “Un’operazione – ha detto il presidente – dal costo di 500 mila euro. Come noto 330 mila sono stati finanziati dalla Regione e già assegnati al Comune di Massa (che dovrà eseguire i lavori) e il resto li ha messi la Provincia. Abiamo già girato al Comune la somma di 70 mila euro nel 2019 e a gennaio, con l’approvazione del bilancio 2020 avvenuta nei giorni scorsi, saremo in grado di dare al Comune anche gli altri 100 mila.

Il Comune ha già iniziato i lavori sull’edificio della ex caserma dei carabinieri, ha aggiunto Lorenzetti, ma finché non finiranno questi e non sarà trasferita Master non potranno iniziare quelli sulla ex Alfieri. Rispetto alle tempistiche, anche se è uno sbilanciarsi, penso che il nuovo edificio potrà essere disponibile per l’anno scolastico 2021-2022”.

Rispetto alla richiesta di poter usufruire nel frattempo di alcuni spazi già liberi è stato risposto che non è possibile per unna serie di motivi: il primo riguarda l’aspetto sismico. Infatti per trasferirvi a scuola, pur non essendoci problemi rispetto alla staticità dell’immobile, occorre prima effettuare l’adeguamento sismico e dell’impiantistica con i relativi pareri di vigili del fuoco. Il secondo riguarda l’impossibilità di contemperare due tipi di attività diverse, come quella scolastica e degli uffici di Master, che non possono essere promiscue.

È stato deciso di istituire, come in altre situazioni per altre scuole, un tavolo composto da tecnici della Provincia, da studenti e docenti per monitorare le varie fasi dell’intervento per garantire la massima trasparenza e informazione.

Per quanto riguarda la palestra del Barsanti è stata data la notizia del finanziamento di 195 mila euro disponibile nel bilancio 2019 grazie ad una variazione nel billancio 2019 approvata dall’ultimo consiglio provinciale che permette di accendere un mutuo sulla base della partecipazione della provincia al bando del Coni e dell’istituto Credito sportivo che permette di abbattere i costi degli interessi. L’intervento riguarda la manutenzione e la messa a norma dell’intera palestra.

Nel frattempo, come intervento tampone, in questi giorni partiranno lavori per 25 mila euro sulla copertura per consentirne la riapertura

Pubblicato: 20 dicembre 2019