Il presidente Lorenzetti visita il Centro Interforze Munizionamento Avanzato di Aulla

 

Il presidente della Provincia di Massa-Carrara, Gianni Lorenzetti,  ha accettato l’invito a vistare, insieme al Prefetto di Massa-Carrara, Claudio Ventrice, il Cima, il Centro Interforze Munizionamento Avanzato di Aulla (MS).

“Lo stabilimento industriale, dai più conosciuto con il vecchio nome di Marimuni – ha dichiarato il presidente – rappresenta una realtà unica nel settore della Difesa per specificità delle infrastrutture, preparazione del personale militare e civile, produttività e ricerca applicata all’industria. Una realtà importante dal punto di vista strategico a livello nazionale, ma anche dal punto di vista territoriale, rilevante per i livelli occupazionali che ha sempre garantito e, in particolar modo, per le preziose ricadute sulla Lunigiana offerte dai cospicui investimenti finanziari già attuati o pianificati.

Di conseguenza, mi sono impegnato a convocare quanto prima un tavolo istituzionale con il Prefetto, i Deputati, il Consigliere regionale e i sindaci della Lunigiana, in quanto sta emergendo un punto di criticità. Nell’arco di breve tempo si sta andando verso un pressoché totale pensionamento (e blocco del turn-over) del personale civile, il che comporterebbe non soltanto la perdita di importanti figure professionali, ma il concreto rischio di mettere in discussione l’intera filiera produttiva e la piena funzionalità dello stabilimento.

Credo quindi – ha concluso Lorenzetti – sia oltremodo doveroso sensibilizzare le istituzioni e fare appello alla politica tutta per cercare di arginare tempestivamente la situazione e avviare a soluzione la questione, intraprendendo da subito un confronto con i vertici del Ministero della Difesa per giungere ad assunzioni mirate che possano garantire, anche negli anni a venire, risorse, investimenti e futuro al Cima”.

Pubblicato: 04 dicembre 2020