Festival MutaMenti: parte la seconda sessione della sesta edizione

Versione pre natalizia, quella della seconda sessione del Festival MutaMenti, spazi fluidi di un jazz senza frontiere, in programma dal 3 al 10 dicembre 2022, che va a completare il ciclo di 16 tappe della rassegna itinerante giunta alla sesta edizione e affidata alla direzione artistica di Max De Aloe (la prima sessione si è svolta a tra settembre e ottobre 2022).

MutaMenti, associato alla rete nazionale I-Jazz, che unisce i principali festival jazz italiani, è realizzato dall’Istituto Valorizzazione Castelli insieme ai propri Soci (la Provincia di Massa-Carrara e i Comuni di Massa, Carrara, Montignoso, Pontremoli, Aulla, Podenzana, Comano, Casola in Lunigiana, Fosdinovo, Licciana Nardi, Bagnone, Filattiera, Mulazzo, Tresana, Fivizzano, Villafranca in Lunigiana) e grazie al finanziamento di Regione Toscana, della Provincia di Massa-Carrara, del Comune di Carrara, della Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara e di numerosissimi sponsor privati.

Il programma di questa seconda sessione si compone di sei appuntamenti coinvolgendo i Comuni di Aulla, Bagnone, Carrara, Licciana Nardi, Montignoso, Villafranca in Lunigiana.

I concerti si susseguono entro scenari suggestivi, dai castelli ai palazzi storici, dai teatri ai centri di ricerca, e sono affiancati da eventi collaterali dedicati alla conoscenza e valorizzazione dei territori per mezzo di visite guidate e percorsi enogastronomici.

L’idea del jazz inteso come musica di contaminazioni, sperimentazione ed incontro, che è da sempre la cifra stilistica di MutaMenti, definisce le scelte artistiche anche di questa programmazione invernale. Così il palinsesto si connota ancora una volta per accogliere spettacoli diversificati trovando nel superamento della separazione dei generi, non solo un elemento distintivo, ma anche una chiave d’accesso per pubblici eterogenei che , indipendentemente da una predilezione per il jazz tradizionale, possono trovare nella rassegna coinvolgimento e passione.

Dal 3 al 10 dicembre, sui palchi di MutaMenti, si alternano musicisti internazionali e una variegata schiera di artisti affermati della scena jazzistica nazionale e giovani talenti: l’impareggiabile duo Javier Girotto e Vince Abbracciante, la strepitosa Farragiana Big Band che presenta un omaggio al più grande armonicista jazz di tutti i tempi, Toots Thielemans, in occasione del centenario della sua nascita, il violino di Luca Ciarla in Mediterramìa, Martha j e Francesco Chebat con i brani dei Beatles rivisitati in chiave jazz, l’ Ensemble di percussioni ed Ensemble vocale del liceo musicale “Felice Palma” di Massa e la prima nazionale della presentazione del libro L’armonica che respira di jazz, pugili e ghiaccioli di Max De Aloe edito da Blonk e uscito lo scorso 25 novembre.

 

Nell’articolato programma di eventi che accompagnano il Festival trovano forma anche percorsi culturali di scoperta del territorio della Provincia di Massa-Carrara e degustazioni di prodotti tipici con “Scopri e Gusta con MutaMenti” collaterale realizzata in collaborazione con associazioni e pro loco dei territori.  Ad ogni tappa del Festival,come di consueto, è associata una diversa “esperienza”:

3 dicembre visita al borgo di Licciana Nardi

6 dicembre degustazione Montepepe azienda vinicola- relais Montepepe winery & spa tuscany

7 dicembre Raccontando San Caprasio: il museo, la chiesa e la tomba – Aulla (museo di San Caprasio)

8 dicembre visita al museo archivio della memoria di Bagnone

9 dicembre visita al Museo etnografico della Lunigiana “Germano Cavalli”

10 dicembre visita al palazzo Cybo – Malaspina di Carrara sede dell’Accademia di belle arti

 

Biglietti, prevendite e prenotazioni

Acquistabili con prevendita su Vivaticket, oppure al punto vendita presso la segreteria dell’Istituto Valorizzazione Castelli, Palazzo Ducale, Piazza Aranci, Massa. Per info e prenotazioni mail at mutamenti@istitutovalorizzazionecastelli.it oppure chiamare i seguenti numeri: 0585.816524, 320.3306197, 328.0734643.

 

Pubblicato: 28 novembre 2022Ultima modifica: 01 dicembre 2022
torna all'inizio del contenuto