Digitalizzazione: dalla Regione Toscana finanziamento di 49 mila euro alla Provincia per due progetti

Sono due i progetti in tema di digitalizzazione per i quali la Provincia di Massa-Carrara ha ottenuto un finanziamento di 49 mila euro da parte della Regione Toscana: il primo, per 29 mila euro, riguarda la  migrazione sul cloud delle banche dati, i siti web e i servizi on line, il secondo la completa gestione on line dei trasporti eccezionali (20 mila euro).

La somma rientra all’interno dell’accordo per i progetti di digitalizzazione, finanziato dalla Regione con oltre 1 milione e 250 mila euro sulla base della legge regionale 145 del 2018, mettendo insieme la Città Metropolitana di Firenze, le nove province e le 22 unioni di comuni toscane.

Nei giorni scorsi, a questo proposito, il presidente della Provincia, Gianni Lorenzetti, ha firmato un decreto con il quale si approva lo schema di accordo e la convenzione operativa per l’attuazione dei progetti.

Di particolare interesse è quello che consentirà, a partire dal prossimo anno, la gestione on line delle autorizzazioni per i trasporti eccezionali.

Il sistema, chiamato TE online e realizzato da Berenice International Group di Padova, è frutto di un progetto di riuso della Città Metropolitana di  Venezia, è già stato utilizzato in due territori provinciali della Toscana,  e consente di automatizzare e gestire le varie fasi dell’iter, dalla richiesta alle prescrizioni, dai pareri alle autorizzazioni, attraverso un unico applicativo web.

Quindi a partire da quando saranno perfezionati tutti gli atti e i vari passaggi nel 2023 sarà possibile per le aziende inserire una richiesta, firmarla digitalmente, corredarla con la documentazione necessaria, eseguire pagamenti on-line e per l’ente che concede l’autorizzazione protocollare automaticamente le istanze e le autorizzazioni, riducendo i passaggi eseguiti manualmente.

Un ulteriore vantaggio è dato, inoltre, dal fatto che in questo modo ci sarà un sistema unico, integrato e omogeneizzato a livello regionale per la gestione di queste autorizzazioni (si pensi in particolare per quei trasporti eccezionali che interessano più territori provinciali).

Pubblicato: 23 novembre 2022
torna all'inizio del contenuto