Danni maltempo: il presidente Lorenzetti chiede lo stato di emergenza regionale

Il riconoscimento dello stato di emergenza di livello regionale e un finanziamento straordinario di 1 milione e mezzo di euro per il ripristino della viabilità provinciale: è quanto ha richiesto il presidente della Provincia di Massa-Carrara, Gianni Lorenzetti, nella lettera inviata al presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, e all’assessore all’ambiente, difesa del suolo e protezione civile della Regione Toscana, Monia Monni, per i danni causati dal maltempo nello scorso fine settimana.

“Nelle giornate 22-23 gennaio 2021 – ha scritto il presidente – si sono verificati allagamenti, danni alle coltivazioni, numerose frane e smottamenti in tutto il territorio lunigianese, con particolare intensità nei comuni della Lunigiana nord occidentale, già interessati dalle eccezionali nevicate delle settimane precedenti.
Molte sono state le strade provinciali e comunali chiuse e gravi i disagi per la circolazione, già segnalate dalla Protezione civile provinciale. Dall’inizio dell’allerta di venerdì 22 è stata attivata la sala operativa provinciale unitamente alla Prefettura per la gestione dell’emergenza.
Nella giornata di domenica 24 gennaio insieme ai Sindaci e ai tecnici della Provincia e dei Comuni, è stato effettuato un primo sopralluogo e avviati gli interventi possibili in emergenza”.

Sono state sette le strade provinciali chiuse a causa di questa emergenza: SP 37 Pontremoli-Zeri, SP 38 Succisa, SP 63 Guinadi, SP 58 Ugliancaldo, SP 67 Bagnone-Iera, SP 17 Posara, SP 75 di Lagastrello-Comano: di queste solo la Sp 67 di Bagnone è stata riaperta a senso unico alternato con il divieto di transito per i mezzi superiori ai 2,20 metri di larghezza.

Oltre allo stato di emergenza, come scritto, è stato richiesto un finanziamento straordinario indicato sommariamente in 1,5 milioni di euro per poter garantire la riapertura in sicurezza delle strade provinciali chiuse e poter ripristinare i collegamenti con le frazioni montane interessate.

La lettera si chiude con l’invito da parte del presidente Lorenzetti a “valutare la possibilità di mettere in campo un intervento finanziario pluriennale per consentire a questa Provincia di programmare un piano di manutenzione
straordinaria pluriennale in grado di mettere in sicurezza le infrastrutture viabili del territorio provinciale con interventi risolutivi”.

Pubblicato: 26 gennaio 2021