75° anniversario delle stragi nazifasciste a Fivizzano con i presidenti Mattarella e Steinmeier

“E’ stata una giornata importantissima per la nostra Provincia grazie alla presenza di due capi di stato, quello italiano, Mattarella, e quello tedesco, Steinmeier, a Fivizzano al 75° anniversario delle stragi nazifasciste – ha dichiarato il presidente della Provincia di Massa-Carrara, Gianni Lorenzetti.

I loro sono stati due messaggi di altissimo livello che giungono, tra l’altro, in un momento particolarmente difficile che vede riemergere nazionalismi e un clima davvero preoccupante.
‘Vergogna’, ha usato questa parola il presidente Steinmeier, ‘per quello che i tedeschi vi hanno fatto’, chiedendo umilmemte perdono.

Perdono ovviamente non significa dimenticare.

Il ricordo ci costringe, come ha detto il presidente Mattarella, a guardare con una consapevolezza che non si attenua a quei fatti che costituirono la notte delle coscienze, perché, citando Primo Levi, tutto questo e’ avvenuto e puo’ ancora accadere.

Rivolgo un ringraziamento particolare al sindaco di Fivizzano, Giannetti, e al suo predecessore, Grassi, per la perfetta organizzazione della giornata”

Pubblicato: 26 agosto 2019