[versione grafica] [filo diretto]
Portale della Provincia di Massa-Carrara

Indice: [Home] [Amministrazione Provinciale] [temi] [interessi] [atti e documenti] 

Indice interno: [ Ambiente e territorio] [ Spazio rurale] [ Cultura ed eventi] [ Istruzione - Formazione - lavoro] [ Turismo e sport] [ Sviluppo economico] [ Sociale] [ Trasporti e Viabilità]

Ti trovi in temi > Sociale > News > Comunicati stampa

indice di questa sezione:
News
Comunicati stampa
Dalla Provincia
Dalla Regione
Dal territorio

informazioni utili:

Centralino: 0585/816111




ti trovi in: temi > Sociale > News > Comunicati stampa


immagine
Torna nelle scuole il progetto Liber* Tutt*
Dall’infanzia alle superiori contro gli stereotipi per contrastare la violenza di genere

È giunto alla seconda edizione il progetto “Liber* Tutt*”, promosso dalla Provincia di Massa-Carrara e rivolto alle scuole, da quelle dell’infanzia alle superiori, con l’obiettivo di realizzare una serie di azioni formative e di sensibilizzazione rivolte ad alunni e alunne, insegnanti e genitori sui temi della democrazia paritaria, della parità e del superamento degli stereotipi legati ai ruoli femminili e maschili con lo scopo di contrastare e prevenire la violenza di genere

Cofinanziato, per un totale di 69 mila euro, dalla Regione Toscana e dalla Fondazione Toscana Spettacolo, il progetto segue una serie di iniziative sulla parità di genere portate avanti negli anni dalla Provincia )Formagenere, Dalla Stessa Parte, Ri-Flettere e Genere allo specchio).

Per la scuola dell’infanzia il progetto prevede tre percorsi: il primo, “Perché tu no?”, riguarda la lettura-creazione di una storia libro. Il secondo, “I maschi da una parte e le femmine dall’altra?”, sulla differenza di genere, è strutturato come un laboratorio di danza contemporanea. Il terzo, “Viaggio all’Isola chi sono”, è un mini-laboratorio teatrale sulla ricerca dell'identità.

Per la  scuola primaria sono quattro le attività: “perché tu no?”, una lettura-creazione di una storia-burattini-messa in scena sugli stereotipi di genere, suddivisa in due fasce d’età (una per la prima e seconda, l’altra dalla terza alla quinta); “Educare alle emozioni”. Il teatro per un’educazione alla relazione e all’affettività, suddivisa in due fasce d’età; “Viaggio all’Isola chi sono”, un mini-laboratorio teatrale sulla ricerca dell'identità (per la prima e la seconda). Ultima iniziativa, per le classi dalla terza alla quinta, “Lascia uno spazio bianco per me”, laboratorio di danza-teatro per riflettere intorno al corpo e all'identità di genere.

Per la scuole media sono previsti due percorsi: un laboratorio teatrale sugli stereotipi di genere (Maschio o femmina, l’importante è essere se stessi), e un percorso teatrale (“Educare alle emozioni”) per un’educazione alla relazione e all’affettività.

Infine per le scuole superiori abbiamo due iniziative: Rosaceleste, una  conferenza spettacolo tratta da “Educazione sessista. Stereotipi di genere nei libri delle elementari”; “Maschio o femmina, l’importante è essere se stessi”, Laboratorio teatrale sugli stereotipi di genere.

 
Ulteriori informazioni:
Data mercoledì 1 marzo 2017
Fonte uffstampa@provincia.ms.it ">Ufficio Stampa Provincia di Massa-Carrara
uffstampa@provincia.ms.it

data di creazione: 01/03/2017
data di modifica: 01/03/2017
Segnala ad un amico
Versione Stampabile
in questa pagina...

allegati:

Azioni progetto liber* tutt*