torna alla versione originale del documento

Provincia di Massa-Carrara  26/05/2017

Palestre provinciali. Nuovo regolamento e nuova tariffa.

Sono 13 le palestre di proprietà della Provincia di Massa-Carrara disseminate lungo il territorio (6 a Massa, 5 a Carrara, 1 a Villafranca Lunigiana e 1 a Pontremoli):  strutture che hanno un costo di gestione e manutenzione e che da tempo vengono messe a disposizione per attività extra didattiche legate allo sport in generale.

Nello scorso mese di dicembre il consiglio provinciale ha approvato un regolamento per l’utilizzo delle palestre da parte di società sportive, associazioni sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva, federazioni sportive e discipline sportive associate.

“Lo scopo – ha precisato il presidente della Provincia, Gianni Lorenzetti,  è quello di razionalizzare l’uso delle palestre promuovendo la pratica sportiva e quella motoria”.

Tenere le palestre aperte per molte ore anche di sera comporta dei costi, sia in termini di consumo che di manutenzione, che sono lievitati nel corso degli anni: per questo motivo si è reso necessario rivedere la tariffa oraria, ferma agli inizi degli anni 2000. Tenuto conto delle stime relative ai consumi e alla manutenzione in base all’utilizzo fatto i questi anni e di un confronto con le tariffe medie applicate altrove il costo orario è stato fissato in 8,50 euro.

“A dire il vero – precisa il presidente – la stima ci avrebbe spinto a stabilire una cifra di 9,50/10 euro. Anche se  a fissare la tariffa era un decreto presidenziale mi sono confrontato con la maggioranza e si è presa una decisione politica di abbassare il costo proprio perché si vuol favorire il più possibile la pratica dello sport e quella motoria”.

Per quanto riguarda la fase “gestionale” dell’utilizzo delle palestre provinciali sono coinvolti i comuni di riferimento con i quali viene sottoscritta una convenzione. La procedura prevede che entro il 30 maggio di ogni anno gli istituti interessati comunichino ai relativi Comuni e alla Provincia le loro disponibilità orarie di utilizzo delle palestre. Entro il 30 giugno di ogni anno i comuni emanano un bando per l’utilizzo delle palestre e gli interessati inviano le loro richieste ai Comuni. Dopodiché si apre la fase che coinvolge  anche i consigli di istituto per l’adozione degli atti necessari: il tutto si chiude entro il 30 settembre con l’assegnazione di spazi e orari che resterà in vigore dall’ 1 ottobre al 30 settembre successivo.

 



Ulteriori informazioni:
Data mercoledý 1 febbraio 2017
Fonte Ufficio Stampa Provincia di Massa-Carrara
uffstampa@provincia.ms.it




data di modifica: 01/02/2017