torna alla versione originale del documento

Provincia di Massa-Carrara  20/09/2018

Consiglio provinciale: approvata la convenzione per la gestione associata del Trasporto pubblico locale

 

Il consiglio provinciale ha approvato, nel corso dell’ultima seduta del 2017, lo schema di convenzione che disciplina la gestione associata dei servizi di Trasporto Pubblico Locale tra la Provincia di Massa-Carrara, i Comuni di Massa e Carrara e l’Unione Comuni della Lunigiana: la novità principale riguarda l’istituzione dell’Ufficio territoriale che è chiamato, assieme all’Ufficio unico regionale, alla gestione del contratto di concessione transitorio. Come è noto, infatti, la Regione Toscana, in attesa della definizione del contenzioso sulla gara per l’affidamento dei servizi di trasporto pubblico locale nell’ambito territoriale ottimale regionale, sta procedendo alla stipula di un contratto ponte, per la durata di due anni, con un unico soggetto composto da tutti gli attuali gestori del trasporto pubblico.

Con la sottoscrizione della Convenzione si va a costituire l’Ufficio Territoriale della provincia in modo da garantire, in gestione associata, competenze tecniche, amministrative ed informatiche necessarie per esercitare le funzioni sul TPL. L’obiettivo è quello di un miglioramento della qualità dei servizi e la realizzazione di economie di scala.

La Regione ha previsto per le annualità 2018 e 2019 risorse aggiuntive per quei territori che formalizzano il funzionamento dell'Ufficio Territoriale.

La sede fisica dell’ufficio, che sarà composto da un personale tecnico per ogni ente, sarà presso la Provincia di Massa-Carrara.

L’ufficio, tra l’altro dovrà occuparsi:

• del monitoraggio dei servizi di TPL programmati;

• dell’attività di programmazione operativa dei servizi;

•  della collaborazione con l'Ufficio Unico regionale alla gestione unitaria delle banche dati relative al TPL avvalendosi degli Osservatori provinciali;

•  del monitoraggio e controllo dei servizi di TPL;

• della proposta, in collaborazione con gli enti locali del proprio territorio, delle modifiche ai servizi di propria competenza;

• della programmazione e realizzazione di interventi infrastrutturali a servizio del TPL in ambito urbano ed extraurbano;

• della gestione Osservatorio della Mobilità;

 

Inoltre il personale individuato, oltre a quattro dipendenti  della Provincia di Massa-Carrara, farà parte del nucleo ispettivo che sarà formato dalla Regione Toscana e che dovrà garantire almeno 3 controlli mensili sul territorio, ad esempio ritardi alle paline, pulizia mezzi, corretto svolgimento del servizio e tutto ciò che è meglio specificato nel contratto ponte. Il programma del controlli sul territorio sarà coordinato e diretto dalla Provincia di Massa-Carrara sulla base delle esigenze della gestione del contratto ponte.

 



Ulteriori informazioni:
Data mercoledý 20 dicembre 2017
Fonte Ufficio Stampa Provincia di Massa-Carrara
uffstampa@provincia.ms.it




data di modifica: 20/12/2017