torna alla versione originale del documento

Provincia di Massa-Carrara  22/09/2017

Convitto alberghiero: il consiglio provinciale approva l’accordo.

Via libera dal consiglio provinciale di Massa-Carrara all’accordo con Regione Toscana, Comune di Massa e Istituto alberghiero relativo al convitto di Marina di Massa. Nel testo le amministrazioni si prendono precisi impegni, per la propria parte, sulla attività convittuale a breve termine (anno scolastico 2017/2018) e a medio termine (2018/2019) per arrivare alla soluzione definitiva della questione attraverso la ristrutturazione della colonia Ugo Pisa e la successiva cessione ad uso gratuito alla Provincia con destinazione Convitto.

“Con questo documento – ha precisato il presidente della Provincia, Gianni Lorenzetti – la Provincia conferma in pieno, facendo la sua parte, gli impegni che si era assunta in questo percorso per arrivare a una soluzione definitiva per la sede del Convitto. Inoltre nel bilancio 2017 abbiamo già inserito la previsione di spesa relativa all’affitto da sostenere per il convitto per il prossimo anno scolastico e alle spese di funzionamento. Possiamo farlo solo sul bilancio di quest’anno perché, come già reso noto, anche quest’anno le province sono state esonerate, per le note vicende, dal presentare il bilancio pluriennale”.

Nel breve periodo l’accordo prevede che la Provincia si faccia carico della ricerca di un immobile per l’affitto in attesa del completamento dell’intervento previsto per la Ugo Pisa: riguarderà comunque solo l’attività convittuale serale e notturna. A quella giornaliera, con relativi costi, provvederà direttamente l’Istituto.

Per quanto riguarda il medio periodo il Comune di Massa, una volta approvato a sua volta l’accordo, dovrà provvedere ad affidare le indagini su staticità e vulnerabilità sismica della Ugo Pisa, quindi provvedere allo studiosi fattibilità e al progetto definitivo. Successivamente Comune e Provincia in accordo presentano formalmente  la richiesta alla regione Toscana per il finanziamento  sulla base della legge regionale 70 del 2005. La Regione, per parte sua si impegna a valutare la richiesta di finanziamento alla luce delle “necessarie compatibilità di bilancio” nel rispetto dei criteri previsti dalla legge regionale.

L’intervento sarà realizzato dal Comune di Massa, sulla base delle risorse messe a disposizione dalla Regione e, per quota parte dalla Provincia, sempre tenendo conto le disponibilità del bilancio e i vincoli derivanti.

Una volta ultimata l’opera la porzione dell’immobile oggetto dell’intervento sarà trasferita in uso gratuito alla Provincia per le attività convittuali.

Nell’accordo è previsto anche che l’Istituto, al termine del percorso implementi un progetto di “Centro culturale apuano per l’enogastronomia” che possa prevedere nella nuova sede del convitto un centro ricettivo, da attivare nei mesi estivi, per corsi internazionali di lingua e cultura italiana per stranieri, per corsi di cucina di livelli differenziati, per corsi di storia dell’arte e di promozione del territorio apuano.

A seguire su tutto il percorso previsto dall’accordo saranno un comitato tecnico e un comitato di coordinamento.



Ulteriori informazioni:
Data venerdì 14 luglio 2017
Fonte Ufficio Stampa Provincia di Massa-Carrara
uffstampa@provincia.ms.it




data di modifica: 14/07/2017