torna alla versione originale del documento

Provincia di Massa-Carrara  12/12/2017

Controllo impianti termici. Le novitÓ: competenza alla Regione

Novità nel controllo sulle caldaie a partire da gennaio 2017: infatti l’attività di controllo e ispezione degli impianti termici è passata dalla Provincia alla regione Toscana, come prevede la nuova legge regionale, la n° 85 del 16 dicembre 2016.

La Regione Toscana la eserciterà, con l'eccezione del Comune di Massa assegnata all’agenzia lucchese SEVAS srl,  tramite l’Agenzia Energetica EAMS, come definito nella delibera della Giunta  Regionale n.1402 del 27/12/2016.

In questo modo viene unificato il sistema di controllo e ispezione: infatti in precedenza il controllo era affidato alle province solo per i comuni al di sotto dei 40 mila abitanti, mentre era i carico ai comuni per quelli superiori (in pratica nel nostro territorio solo Massa e Carrara)

Le nuove disposizioni prevedono anche nuove tariffe per l’autocertificazione degli impianti termici, in particolare, il costo per le caldaie da 10kW fino a 100kW è stato fissato in 20 euro (la tariffa precedentemente applicata dalla Provincia di Massa Carrara era di 10 euro).

I manutentori di impianti termici in possesso di una rimanenza di bollini provinciali dell’anno termico 2016, possono restituirli alla Provincia di Massa Carrara ed ottenere il rimborso delle corrispondenti somme.

I manutentori dovranno presentare una richiesta di rimborso, utilizzando il modulo pubblicato questo sito nella sezione dedicata al controllo caldaie,  completo della documentazione richiesta, entro e non oltre il 31/01/2017.

Maggiori informazioni, da parte dei cittadini e/o da parte dei manutentori, potranno essere assunte presso EAMS srl 055/4387516 -3929511053

 



Ulteriori informazioni:
Data martedý 10 gennaio 2017
Fonte Ufficio Stampa Provincia di Massa-Carrara
uffstampa@provincia.ms.it




data di modifica: 03/03/2017