Versione Accessibile
Versione Accessibile
indice di questa sezione:
News
Comunicati stampa
Dalla Provincia
Dalla Regione
Dai comuni
A chi rivolgersi
Ordinanze
Viabilità
Mappa della viabilità
Trasporti
Mappa delle strade provinciali
Procedimenti
Bandi

interessi in Trasporti e Viabilità
sono un cittadino vai »
sono un'azienda vai »

servizi on line
bandi vai »
delibere vai »
modulistica vai »

informazioni utili:

Centralino: 0585/816111

Dati Utili
Dirigente:
Ing. Stefano Michela
Tel. 0585/816409

Referenti
Vedi i singoli servizi

In redazione
Viabilità e lavori pubblici:
Renato Viscuso
Tel. 0585/816400
TPL:
Beatrice Gavarini
Te. 0585/816216
  ti trovi in: temi > Trasporti e Viabilità > News > Comunicati stampa

Rete ferroviaria tirrenica e linea Pontremolese
Presentato il progetto di RFI: importanti novità per l’orario invernale 2008
 
Riorganizzazione dei servizi ferroviari in forma cadenzata, velocizzazione dei servizi sulla pontremolese, creazione di collegamenti diretti tra la costa e Pontremoli, realizzazione di collegamenti intercity tra la direttrice tirrenica e la dorsale, diminuzione dei tempi di percorrenza: sono questi i punti salienti del progetto Revisione Servizi Tirrenica Nord e Pontremolese, commissionato dalla Regione Toscana e presentato nella Sala della Resistenza del Palazzo Ducale di Massa da RFI, Rete Ferroviaria Italiana.
 
L’area interessata comprende territori di confine di tre Regioni (Toscana, Liguria ed Emilia Romagna) e quattro Province (Massa – Carrara, Lucca, Parma e La Spezia): per questo motivo erano presenti ai lavori l’Assessore ai Trasporti della Provincia di Massa-Carrara, Domenico Ceccotti, l’architetto Adriano Poggiali ed altri funzionari della Regione Toscana, gli ingegneri Martini e Scattone ed altri funzionari di Trenitalia, gli assessori ai trasporti delle Province di Lucca, Silvano Simonetti, della Spezia, Maurizio Giacomelli, funzionari e Dirigenti delle Province di  Massa – Carrara, Lucca, La Spezia, Parma e delle Regioni Liguria ed Emilia Romagna.
 
L’ingegner Croce per RFI ha illustrato ai presenti le esigenze del territorio, l’analisi della situazione attuale tra il nodo di Genova e il nodo di Pisa, ha evidenziato le criticità del servizio,  tra le quali emergono scarsa differenziazione tra servizi di breve, media e lunga percorrenza, differenti fermate, servizio molto frammentato, scarso cadenzamento,  ed ha quindi evidenziato le esigenze principali e gli obiettivi del progetto.
 
Alla fine della presentazione del progetto le amministrazioni presenti hanno espresso soddisfazione ed apprezzamento per il lavoro sia per l’ottimizzazione prevista dal servizio cadenzato sia per il miglioramento dei collegamenti tra Firenze, Pisa, Parma e La Spezia.
Le Amministrazioni locali si sono riservate eventuali osservazioni una volta approfondita l’analisi del progetto e capitene meglio le novità, i punti di forza e le criticità.
 
Il progetto, come ha osservato Martini di Trenitalia Toscana, salvo obiezioni e osservazioni  degli enti locali e compatibilmente con gli sviluppi infrastrutturali,  dovrebbe essere attuato con l’orario 2008: ma perché questo avvenga e perché il progetto possa essere migliorato in alcune sue parti, è necessario che si avvii fin da ora un processo di comunicazione e di cooperazione tra le Amministrazioni presenti.
 
L’ amministrazione provinciale di Parma ha comunicato che esiste un progetto per la tratta Parma – Pontremoli che l’amministrazione desidererebbe  poter integrare con quello presentato mentre il Presidente della Comunità Montana della Garfagnana ha reso noto che le Comunità Montane della Lunigiana e della Garfagnana hanno realizzato uno studio di fattibilità per la tratta Aulla – Lucca, presentato alle Province di Lucca e Massa- Carrara e agli Enti locali e che, a breve, verrà presentato ufficialmente alla Regione Toscana, auspicando che  possa essere interconnesso con il progetto di RFI.
 
L’assessore Ceccotti ha sottolineato la necessità di proseguire nel lavoro iniziato per garantire le esigenze di mobilità dei cittadini della Lunigiana, soprattutto per andare a risolvere lo spinoso problema dei collegamenti con Massa e Carrara.
A questo proposito il progetto prevede un collegamento diretto tra la costa e Pontremoli con cadenza bioraria, ed un collegamento con coincidenza tra la tirrenica e la Parma-La Spezia nell’altra ora.
Ceccotti ha inoltre dato la disponibilità della Provincia di Massa-Carrara ad ospitare un successivo incontro tra gli interessati alla fine di giugno, con l’obiettivo di giungere nel più breve tempo possibile ad una versione definitiva di un progetto che sia condiviso e sottoscritto da tutti al fine di rispettare la data prevista per l’entrata in vigore dei nuovi sevizi con l’orario invernale 2008.
 
Ulteriori informazioni:
Data giovedì 24 maggio 2007
Fonte Ufficio Stampa Provincia di Massa
uffstampa@provincia.ms.it

data di creazione: 24/05/2007
data di modifica: 15/11/2013
segnala a un amico
versione stampabile
web design Aicod
il Portale di Massa
portale massa carrara: un sito dell'Amministrazione Provinciale di Massa-Carrara
  Home / Amministrazione Provinciale / temi / interessi / atti e documenti / 
© Provincia di Massa Carrara - tutti i diritti riservati
disclaimer \ credits
^ Torna a inizio pagina ^