Versione Accessibile
Versione Accessibile
indice di questa sezione:
News
Comunicati stampa
Dalla Provincia
Dalla Regione
Dai comuni
A chi rivolgersi
Ordinanze
Viabilità
Mappa della viabilità
Trasporti
Mappa delle strade provinciali
Procedimenti
Bandi

interessi in Trasporti e Viabilità
sono un cittadino vai »
sono un'azienda vai »

servizi on line
bandi vai »
delibere vai »
modulistica vai »

informazioni utili:

Centralino: 0585/816111

Dati Utili
Dirigente:
Ing. Stefano Michela
Tel. 0585/816409

Referenti
Vedi i singoli servizi

In redazione
Viabilità e lavori pubblici:
Renato Viscuso
Tel. 0585/816400
TPL:
Beatrice Gavarini
Te. 0585/816216
  ti trovi in: temi > Trasporti e Viabilità > News > Comunicati stampa

Parte O.I.MO., l’osservatorio integrato della mobilità della Provincia di Massa Carrara
Saranno monitorate le problematiche della mobilità. Dati in tempo reale su più piattaforme. Una sala di controllo al Palazzo Ducale di Massa


Centraline che rilevano l’intensità del traffico, monitoraggio delle are di sosta a pagamento per segnalare i posti liberi, della transitabilità delle strade e degli incidenti: una mole di dati raccolti da una sala operativa centrale, che nascerà presso il centro elaborazione dati della Provincia al palazzo Ducale, e che sarà disponibili in tempo reale su una piattaforma utilizzabile dagli enti ma anche per alimentare una multipiattaforma di informazione al pubblico, anche per  smartphone, palmari e tablet.

È questo il futuro ormai prossimo, possibile anche sul nostro territorio, grazie a O.I.MO, acronimo che sta per Osservatorio Integrato della Mobilità, il progetto presentato dalla Provincia di Massa-Carrara e dal Comune di Carrara risultato vincitore del bando per l’assegnazione dei fondi PorCreo a finanziamento europeo.

A illustrare l’iniziativa, che ha ottenuto un finanziamento complessivo di 355 mila euro, grazie all’apporto anche di due progetti transfrontalieri sull’asse Francia Italia Marittimo (3Iplus e Pimex) è stata l’assessore ai trasporti e mobilità della Provincia, Sara Vatteroni, assieme all’assessore alla mobilità del comune di Carrara, Giovanni Nannini.

“Oimo, ha detto l’assessore Vatteroni, al di là dei benefici diretti all’utenza, rispetto alle informazioni che potranno essere veicolate secondo un sistema multicanale, permetterà la creazione di tutto un sistema di dati certi, anche storicizzati, e questa è la parte più nascosta, sulla base dei quali i comuni potranno elaborare i loro piani di mobilità e che serviranno anche per aprire un ragionamento su trutto il sistema di trasporto pubblico locale”.

Il progetto O.I.MO., in particolare, prevede la realizzazione di un'infrastruttura hardware e software destinata a monitorare le problematiche della mobilità provinciale, con la creazione di una sala di controllo che diventerà il punto di raccolta dei dati sul traffico, sulla transitabilità, sull'incidentalità e sulla sosta.

La sala di controllo provinciale, installata presso il CED del palazzo Ducale, utilizzerà poi gli stessi dati per alimentare una multipiattaforma di informazione al pubblico.

Dal punto di vista dell’impatto visivo saranno installati complessivamente una quarantina di sensori e 6 videocamere sull’intero territorio provinciale: i sensori saranno collocati in modo da rilevare il sistema traffico in senso longitudinale (parallelamente al mare) e trasversale (verso la montagna e verso le zone di valico della Lunigiana. Attraverso un controllo radio i sensori saranno in grado di riconoscere e sezionare il flusso a seconda che si tratti di 2 ruote, autoveicoli, mezzi pesanti.

Saranno installati  4 pannelli a messaggio variabile (uno a Carrara, probabilmente sul viale XX Settembre) che informeranno costantemente gli utenti. In particolare su Carrara saranno monitorate 8 zone di parcheggio a pagamento con il sistema Parkeon© (che oggi rappresenta oltre il 90% dei parcometri installati) con elaborazione dei dati e determinazione del numero dei posti disponibili per ogni area di sosta con possibilità di trasferire l'informazione al pannello o a un sistema di frecce per indirizzare preventivamente l'utenza.

Attraverso Oimo e la sala provinciale sarà inoltre possibile la gestione delle interruzioni stradali non programmate causate da incidenti o eventi straordinari quali frane, esondazioni o altri eventi di ostacolo alla circolazione tramite un'applicazione web con accesso specificatamente pensato per dispositivi mobili: un aspetto molto rilevante per quello che è il sistema di protezione civile. Sarà possibile anche gestire le interruzioni programmate per lavori, manutenzioni, gare sportive, eccetera. Attraverso un'applicazione web con accesso riservato tutte le amministrazioni autorizzate potranno inserire i dati relativi alle ordinanze di interruzione della circolazione alimentando il database centralizzato.

Un altro aspetto di Oimo riguarda la gestione dell'incidentalità grave attraverso l'integrazione con l'esistente progetto SIIRS che attualmente raccoglie i dati per la trasmissione all'ISTAT: dati che comunque serviranno anche per adottare eventuali accorgimenti in tratti che dovessero rivelarsi eccessivamente pericolosi per la circolazione.

Tutti questi moduli alimentano delle banche dati che saranno anche georeferenziate integrate con il Sistema Informativo Territoriale Provinciale che permette la loro lettura contemporanea e sovrapposta insieme a molte altre basi dati su una piattaforma ormai standard di fatto mondiale.

Tutte le banche dati confluiranno in una  multipiattaforma di pubblicazione studiata per soddisfare le più svariate esigenze: prima di tutto la pubblicazione integrale dei dati destinata agli Enti ed alle Forze dell'Ordine con accesso protetto; sarà possibile poi una pubblicazione filtrata dei dati sensibili sul nuovo portale in via di allestimento http://mobilita.provincia.ms.it destinato all'informazione all'utenza. I dati di questo portale potranno essere localizzati anche su schermi, totem o altre strutture pubbliche per aumentarne la diffusione al pubblico.

Un altro livello di pubblicazione filtrata dei dati in un formato ridotto sarà poi visibile sui moderni dispositivi mobili quali smartphone, palmari, iphone, tablet e ipad per consentire una consultazione dei dati anche in movimento. Una visualizzazione ancora più semplice e solo testuale sarà possibile poi per qualsiasi telefono cellulare.

Il progetto prevede la partecipazione attiva di tutti gli Enti del territorio oltre alle forze dell'ordine, alle polizie municipali ed alle organizzazioni coinvolte nel sistema della protezione civile: il tutto dovrà essere a regime entro aprile 2012.

 
Ulteriori informazioni:
Data marted́ 13 dicembre 2011
Autore Ufficio Stampa Provincia di Massa-Carrara
uffstampa@provincia.ms.it

data di creazione: 13/12/2011
data di modifica: 15/11/2013
segnala a un amico
versione stampabile
web design Aicod
il Portale di Massa
portale massa carrara: un sito dell'Amministrazione Provinciale di Massa-Carrara
  Home / Amministrazione Provinciale / temi / interessi / atti e documenti / 
© Provincia di Massa Carrara - tutti i diritti riservati
disclaimer \ credits
^ Torna a inizio pagina ^