Versione Accessibile
Versione Accessibile
indice di questa sezione:
News
Comunicati stampa
Dalla Provincia
Dalla Regione
Dal territorio
SpinoFiorito 2015
SpinoFiorito 2014
Spino Fiorito 2012
Spino Fiorito 2010
Recupero animali selvatici

interessi in Spazio rurale
sono un cittadino vai »
sono un'azienda vai »

servizi on line
bandi vai »
delibere vai »
modulistica vai »

informazioni utili:

Centralino: 0585/816111
  ti trovi in: temi > Spazio rurale > News > Dalla Provincia

Spino Fiorito, le piccole grandi Italie del bicchiere
Massa - Castello Malaspina 24-25-26-27 Aprile 2008
 
E' stata inaugurata la quinta edizione di Spinofiorito, la biennale  delle piccole Italie del bicchiere, promossa dalla Provincia di Massa-Carrara all’interno del progetto "Identità Immutate" che unisce in una rete solidale piccoli territori italiani custodi della tradizione agricola e artigianale.
 
Il bel tempo anche questa volta è alleato di Spinofiorito e finirà per richiamare come sempre una folla di visitatori: il taglio del nastro alla presenza delle autorità ha avuto un brindisi un po' fuori dalle solite abitudini....in arrampicata con Stefano Benedetti, sommelier e disgaggiatore, in colaborazione con altri tre tecchiaioli.
 
Ospite d'eccezione della giornata di apertura l'onorevole Piero Fassino, che si è soffermato tra i diversi stand e non si è sottrattoal soletichio di qualche assaggio di prodotti tipici e vino ed ha scambiato qualche parola con i protagonisti di Spinofiorit, gli espositori, informandosi sulla provenienza e sulle modalità di produzione .

Dal 24 al 27 aprile, torna al castello Malaspina di Massa l’atteso appuntamento che porterà come nelle precedenti edizioni, migliaia di visitatori a salire lentamente il colle della Rocca, che domina la città di Massa, godendo innanzitutto dello splendido panorama che abbraccia insieme Alpi Apuane e mare.

Mostra mercato, dibattiti, incontri, degustazioni, premi e molto altro: questo è Spino Fiorito 2008 che porta con sé molte novità. La più importante riguarda la presenza di un “mercatale”, con la possibilità per i produttori di vendere i propri prodotti.

Un servizio di bus navetta per il castello sarà attivo per i giorni della mostra con partenza da Piazza Aranci, davanti al Palazzo Ducale.
Il tema conduttore di questa edizione  è legato al  rapporto città-campagna, con riferimento a quella che viene definita come agricoltura periurbana, presente in modo significativo nella nostra zona, che darà vita  ad un dibattito sul suo futuro.

San Giorgio, una rosa per un libro, è il titolo della giornata dedicata per l’appunto al libro, che permetterà ad editore, biblioteche e circoli culturali di promuovere le loro pubblicazioni. L’iniziativa si lega a quella promossa dalla rivista “Leggere:tutti” e cade a ridosso della festa di San Giorgio e ricalca un'antica tradizione Catalana che vede gli uomini regalare una rosa alla donna e ricevere in cambio un libro. L’omaggio è legato alla leggenda che narra di San Giorgio che dopo avere sconfitto il drago raccoglie una rosa nata dal sangue del mostro per donarla alla principessa alla quale aveva salvato la vita.

“Bio mio salvaci tu!” sarà un vero e proprio talk show che con l’intervento di importanti sostenitori del settore, come Marco Columbro, ideatore della rassegna viareggina Saporbio, cercherà di dare risposte  alla domanda “Mutamenti climatici e inquinamento ambientale: un’agricoltura senza chimica è la soluzione?”.
Un appuntamento particolare sarà poi la “degustazione di vino al buio”, un’iniziativa ad offerta libera, il ricavato sarà devoluto, con i partecipanti bendati e guidati da un sommelier d’eccezione, Beppe Bigazzi.
La giornata finale si tingerà di rosa con il convegno “Quando le donne scendono in campo”, ovvero “l’imprenditoria femminile: da ma-donne a donne manager”. Nell’arena, agguerrite e preparate signore, come  Anna Scafuri (giornalista del Tg 1-Economia e responsabile della rubrica “Terra e sapori”), Livia Bertagnolli , vicepresidente nazionale delle Donne  della grappa, imprenditrici  del vino ed altro, rappresentanti della politica e giornaliste, con un unico condottiero: Lamberto Sposini, premiato con lo Spino Fiorito d’oro nell’ultima edizione della kermesse per il suo impegno professionale a favore della difesa e della promozione del made in Italy alimentare.

Nella giornata conclusiva ci sarà l’assegnazione dei premi: in primo luogo lo Spino fiorito d’oro, che vede l’assegnazione ad imprenditori, enologi e giornalisti a livello nazionale e locale.
Ci sono poi tre tipologie, come nella precedente edizione, di premi paralleli: Dop al Top premierà una ricetta non convenzionale, elaborata dagli chef apuani e realizzata con il miele della Lunigiana, l’unico in Italia a fregiarsi della Dop. Il premio Arte, come sempre, coinvolgerà allievi delle scuole: l’opera premiata costituirà il bozzetto per l’annullo filatelico della prossima edizione (l’annullo 2008 è dedicato all’opera vincitrice dell’edizione 2006). Infine il premio “Arredo Verde” dedicato al più bel giardino lungo il percorso che porta al Castello Malaspina.

“Spinofiorito”, resterà  aperta dalle ore 10 alle 19, con ingresso libero, per farci incontrare i vini di qualità del territorio, quali Doc Candia dei Colli di Apuani, Doc di Luni, IGT Val di Magra e prodotti tipici locali e analoghi della Sicilia, Sardegna, Parco Abruzzo, Puglia, Campania, Piemonte, Emilia-Romagna, Marche.
Sono previste manifestazioni in costume storico, esibizioni di gruppi di arcieri, mostre di scultura, di pittura, di storia della enogastronomia, di ambienti naturali, di erbe spontanee e di funghi primaverili.
Presso il bookshop del castello possibilità di annullo filatelico nelle giornate del 24 e 27 Aprile con cartolina postale riportante il primo premio Arte della rassegna del 2006. Il ricavato delle vendite sarà devoluto  a restauro della chiesa della Madonna del Carmine di Massa Vecchia.
Durante la manifestazione, su prenotazione, saranno organizzate degustazioni guidate a cura della Strada del Vino dei Colli di Candia e di Lunigiana, del  Consorzio dei produttori della  DOC Candia dei Colli Apuani, dell’ONAV, AIS e FISAR ( Per informazioni e prenotazioni, tel. 0585 / 816 573-574, 338/8853067, 328/0484137 o durante la rassegna presso la segreteria del castello ).
Nelle stanze del castello i visitatori troveranno: mostra di ambienti Apuani a cura del Parco delle Alpi Apuane; mostra di disegni  realizzati dai partecipanti  al 2^ e 3^ concorso premio arte; mostre pitture degli artisti Enzo Salani, Cinzia Rossi Ghion, Augusto Marchetti, Maria Giulia Cherubini, Brucioni Massimo; mostra fotografica “Massa dei Valori”; esposizione di lavorazioni artistiche in pietra  e marmo di  artigiani locali; esposizione di piatti di ceramica, di lavorazione a punto croce, di opere di non vedenti; mostra di menù storici dell’Accademia Italiana della Cucina; esposizione opere di rievocazione storica dell’Associazione Ducato di Massa.
“Identità Immutate”, prosegue in questa edizione di Spinofiorito, per riaffermare l’importanza della attivazione di una rete interattiva tra piccoli territori che hanno salvaguardato il proprio  patrimonio storico, produttivo e tradizionale, riuscendo ad utilizzare l’innovazione nel  rispetto della sostenibilità ambientale e produttiva, con l’obiettivo di realizzare una strategia sinergica di comunicazione stimolando un confronto tra esperienze. La forte valenza territoriale diventa una matrice comune che riesce a fare immagine e a rappresentare una opportunità di valorizzazione per tutto ciò che nel territorio è contenuto.
 

 
 
Ulteriori informazioni:
Tipologia rassegna

data di creazione: 24/01/2008
data di modifica: 17/06/2014
segnala a un amico
versione stampabile
in questa pagina...

 Immagini



(51Kb)


(31Kb)


(46Kb)


(28Kb)


(26Kb)


(33Kb)


(25Kb)


(27Kb)


(22Kb)


(28Kb)

 Allegati

Programma

Scheda prodotti

Brochure


web design Aicod
il Portale di Massa
portale massa carrara: un sito dell'Amministrazione Provinciale di Massa-Carrara
  Home / Amministrazione Provinciale / temi / interessi / atti e documenti / 
© Provincia di Massa Carrara - tutti i diritti riservati
disclaimer \ credits
^ Torna a inizio pagina ^