Versione Accessibile
Versione Accessibile
indice di questa sezione:
Dove siamo
News
Comunicati stampa
Dalla Provincia
Dalla Regione
Dal territorio
Mercato del Lavoro
Formazione professionale
Lavoro
Istruzione
Orientamento
Offerte di lavoro
Loghi istituzionali
Procedimenti
Bandi

interessi in Istruzione - Formazione - lavoro
sono un cittadino vai »
sono un'azienda vai »

servizi on line
bandi vai »
delibere vai »
modulistica vai »

informazioni utili:

Centralino: 0585/816111

Dati Utili
Dirigente Pubblica Istruzione - Rete Culturale - Politiche di Genere
Dr.ssa Claudia Bigi
Sede
Palazzo Ducale
Piazza Aranci 35 Massa

Segreteria

Dina Bertolini 0585/816277



Dirigente Formazione Professionale e Politiche del Lavoro
Dr.ssa Marina Babboni
Sede
Via delle Carre n° 55 54100 Massa
Fabbricato A, quarto piano

Segreteria

Fabio Coltelli;
Marella Marchi;
Manuela Vallarino

0585/816674-654


  ti trovi in: temi > Istruzione - Formazione - lavoro > News > Comunicati stampa

Cassa integrazione in deroga, dal 20 luglio 2009 le domande on line
Le imprese possono fare sul web il percorso per l'autorizzazione
Dal prossimo 20 luglio le domande per la richiesta di cassa integrazione in deroga dovranno essere inviate sempre e solo attraverso procedura telematica.

La Regione Toscana infatti, in base all'accordo Governo-Regioni del febbraio scorso, ha il compito di autorizzare tutte le richieste di Cassa integrazione straordinaria in deroga (quella per le aziende con meno di 15 dipendenti o per particolari figure professionali e settori produttivi). Così, per rendere più agile e veloce l'iter di assegnazione, è stata messa a punto una procedura informatica per consentire la trasmissione delle domande da autorizzare da parte delle imprese interessate.
Come fare domanda
La partenza della procedura on line è prevista per lunedì 20 luglio 2009 all'indirizzo:
https://webs.rete.toscana.it/CigInDeroga
Per il funzionamento della procedura tutte le informazioni utili si trovano  sul sito della Regione Toscana

Si ricorda che per il sostegno al reddito la Regione ha messo a disposizione 50 milioni di euro delle proprie risorse del Fondo sociale europeo per le politiche attive del lavoro e altri 50 milioni per quelle passive, dando la disponibilità, qualora si rivelasse necessario, ad elevare tali somme fino ad un massimo di 100 milioni di euro per le politiche attive e altrettanti per le passive, con un importo complessivo che potrebbe arrivare a 700 milioni di euro in due anni, a fronte dei 20 milioni spesi nel 2008.
 
Ulteriori informazioni:
Data sabato 18 luglio 2009
Fonte Ufficio Stampa Provincia di Massa-Carrara
uffstampa@provincia.ms.it

data di creazione: 18/07/2009
data di modifica: 12/04/2013
segnala a un amico
versione stampabile
web design Aicod
il Portale di Massa
portale massa carrara: un sito dell'Amministrazione Provinciale di Massa-Carrara
  Home / Amministrazione Provinciale / temi / interessi / atti e documenti / 
© Provincia di Massa Carrara - tutti i diritti riservati
disclaimer \ credits
^ Torna a inizio pagina ^